Il medico di Emergency affetto da Ebola sarà curato a Roma

E’ rientrato in patria il medico italiano che lavora per Emergency e che è risultato positivo al test dell’Ebola in Sierra Leone.

L’uomo è rientrato a Roma per le cure, lunedì.

Il medico, che faceva parte di un team di 26 i medici italiani che lavorano per Emergency in Sierra Leone, operava nel Centro per la cura dei malati di Ebola a Lakka, a pochi chilometri dalla capitale Freetown.

Il medico è stato trasferito allo Spallanzani di Roma, ospedale attrezzato per queste emergenze.

Anche in Italia l'Aids è curato poco e male. Questo è l'allarme lanciato dall'ospedale Spallanzani
Continua migliorare l'infermiere sardo di Emergency, colpito dall'Ebola mentre era volontario in Africa e ricoverato
Non destano preoccupazione le condizioni di salute dell'infermiere di Sassari, infettato dal virus Ebola, che
Sarà curato all'ospedale "Libero Spallanzani" di Roma l'operatore sanitario di Sassari risultato positivo all'Ebola. Mentre