In occasione della IV Giornata mondiale delle epatiti, celebrata in tutto il mondo dall’Organizzazione mondiale della sanità, Alleanza contro l’epatite (Ace), ha reso noto che le epatiti B e C causano ogni anno 90 mila morti in Europa, oltre 10 volte in più di quelle provocate dal virus Hiv, che sono circa 8 mila.

In Italia, ci sono almeno circa 700 mila persone affette da epatite C, di cui la metà non sa di aver contratto l’infezione e perciò non si cura.

L’epatite C è una malattia del fegato causata dal virus HCV, che può causare cirrosi o cancro del fegato. Colpisce 185 milioni di persone nel mondo e uccide 350.000 individui ogni anno, secondo i dati dell’Organizzazione mondiale della sanità.

Anche l’epatite B è una malattia infettiva del fegato, causata però dal virus HBV. Nel mondo, più di due miliardi di persone sono state contagiate da questo virus, mentre sono circa 350 milioni i portatori cronici della patologia.