Nel mondo ci sono ancora 35,8 milioni di persone schiave

Nel mondo ci sono ancora 35,8 milioni di persone schiave, che vivono in condizioni di sfruttamento, secondo un rapporto pubblicato dalla ‘Walk Free Foundation’.

L’India è il paese con il maggior numero di schiavi, con 14 milioni di persone sfruttate. Il Paese è seguito dalla Cina, con più di 3 milioni di schiavi, e dal Pakistan, con 2.1 milioni.

La Mauritania ha il quattro per cento della popolazione che è schiava, ossia 160.000 persone.

L’Asia meridionale è l’area con maggiore sfruttamento (17,4 milioni persone), seguita dall’Asia orientale e dal Pacifico (con sei milioni di schiavi).

Inoltre, 5,6 milioni di persone schiave vivono in condizioni di sfruttamento nell’Africa sub-sahariana, che per la schiavitù è seguita a distanza, dalla Russia e dall’Europa orientale, con quasi 2,6 milioni di schiavi.

Medio Oriente e Nord Africa, invece, hanno più di 2,1 milioni di schiavi.

Il continente americano è il secondo per il numero minore di schiavi (1,2 milioni divisi tra nord, centro e Sud America).

L’Europa è il continente con meno sfruttamento, anche se, tuttavia, ha, a sua volta, più di 500.000 persone schiave.

Potrebbero interessarti anche...