Accordo sul clima tra Cina e Stati Uniti

Cina e Stati Uniti hanno firmato un accordo sul clima mercoledì, che costituisce un passo decisivo per il risultato dei negoziati che avranno luogo nel 2015 a Parigi.

A margine del forum di cooperazione economica Asia-Pacifico, a Pechino, il Presidente degli Stati Uniti Barack Obama e il Presidente cinese Xi Jinping hanno preso decisioni importanti.

Washington si è impegnato a ridurre ulteriormente le sue emissioni e Pechino ad adottare per la prima volta un impegno nella riduzione delle emissioni di gas “intorno al 2030” e “se possibile anche prima”.

I due paesi sono i primi due più inquinatori del pianeta, responsabili di oltre il 40% delle emissioni globali di gas serra.

L’accordo era stato negoziato per nove mesi, in segreto.

In una dichiarazione congiunta, Cina e Stati Uniti hanno riconosciuto di avere un ruolo particolare nella lotta contro il cambiamento climatico.

È la prima volta che la Cina ha fatto un passo concreto per la lotta contro il riscaldamento globale.

Da parte loro, gli Stati Uniti mirano a raggiungere il 26-28% di riduzioni rispetto al 2005 delle loro emissioni, entro il 2025, (ossia due volte il taglio previsto tra il 2005 e il 2020).

Gli scienziati sono stati chiari: gli sforzi attuali sono insufficienti per limitare l’aumento della temperatura globale a + 2 ° C, un obiettivo fissato dalla comunità internazionale per evitare catastrofi.

La Johns Hopkins University, negli Stati Uniti, aprirà il più grande centro di ricerca psichedelica
Un uomo americano di 28 anni, che aveva un collo dolorante e aveva cercato di
Negli Usa ha fatto molto scalpore la morte di un adolescente per un'infezione sinusale. Il
Quante volte le donne vittime di stupro si sentono chiedere:"Come eri vestita?", quando è avvenuto