Stati Uniti: una donna perde sette bambini

Negli Stati Uniti, una donna incinta di sette gemelli, che si era rifiutata di abortire alcuni embrioni durante la gravidanza, a 21 settimane, ha perso tutti i suoi bambini.

La donna, che aveva già due figlie, voleva avere un terzo figlio. Di fronte a difficoltà nel rimanere incinta, si era sottoposta a un trattamento per stimolare la fertilità. Ma i farmaci avevano avuto un effetto inatteso e la giovane madre, 30 anni, era rimasta incinta di sette bambini.

Dopo la prima ecografia, a giugno, i medici avevano consigliato una riduzione selettiva degli embrioni.

La donna, insieme al marito, però, non aveva voluto saperne dell’aborto selettivo e aveva preferito attendere fino a 23 settimane, momento in cui i bambini avrebbero avuto una probabilità di sopravvivenza.

Dopo 21 settimane, invece, la giovane donna ha perso le acque e ha datto alla luce, in poco tempo, tutti i suoi figli.

Con le sanzioni di Trump che penalizzano la Cina, puntare sul paese del Sud Est
Archiviato l’anno scolastico, migliaia di ragazzi fremono all’idea di partire per le tanto agognate vacanze;
Un uomo americano di 28 anni, che aveva un collo dolorante e aveva cercato di
Una donna di 86 anni ha perso più di 50 chili camminando avanti e indietro