Troppo sale fa male: nuova conferma

Il troppo sale porta alla morte più di 1,6 milioni persone nel mondo ogni anno, secondo una nuova ricerca che ha analizzato 205 studi sull’apporto di sodio in vari paesi, pari ai quasi tre quarti della popolazione adulta del mondo.

In uno studio separato sono stati determinati gli effetti del sodio sulla pressione sanguigna e sul rischio di malattia cardiovascolare.

Il livello medio del consumo di sodio nel 2010 è stato di 3,95 grammi al giorno, quasi il doppio dei due grammi raccomandati dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS).

In totale, i ricercatori hanno calcolato che 1,65 milioni di morti per malattie cardiovascolari si sono verificate ogni anno come conseguenza del consumo di sale oltre il limite posto dall’OMS.

Il dottor Dariush Mozaffarian, dalla Tufts University negli Stati Uniti, ha detto che il “sale, usato in cucina, spruzzato sul cibo o incorporato nei prodotti alimentari è di gran lunga la principale fonte alimentare di sodio”.

La ricerca, pubblicata nel ‘New England Journal of Medicine’, ha trovato che quattro dei cinque decessi globali, attribuibili all’alto consumo di sodio si sono verificati nei paesi a basso e medio reddito.

Un team di scienziati dell'Università della California, Berkeley, sta sviluppando dei sensori cutanei indossabili in
Le compresse effervescenti possono rappresentare un rischio per la salute, se si soffre di ipertensione.
Il mal di testa a volte è veramente feroce, chi ne soffre vorrebbe liberarsene subito.