Trovato virus collegato all’obesità e al diabete

I biologi hanno scoperto un virus estremamente diffuso che potrebbe essere collegato all’obesità e al diabete.

Più della metà della popolazione mondiale ospita il virus, denominato crAssphage, che infetta uno dei più comuni tipi di batteri intestinali, il Bacteroidetes.

Robert Edwards, professore di bioinformatica nella San Diego State University, negli Stati Uniti, col suo team ha trovato questo nuovo virus, che nessuno conosceva, in circa la metà delle persone campionate.

Secondo i ricercatori, il virus, benché sconosciuto, potrebbe essere vecchio quanto gli esseri umani.

Lo studio è apparso sulla rivista ‘Nature Communications’.

“U=U, Undetectable=Untransmittable, ossia Non rilevabile=Non trasmissibile. Si tratta di un’evidenza rivoluzionaria, poiché permette alle coppie
Tutti al lavoro siamo costantemente alle prese con liste di cose da fare, mille progetti
Le dimensioni e la struttura delle città influiscono sulla diffusione dell'influenza, secondo un nuovo studio
Due casi su tre, dai campioni prelevati da persone che i loro medici curanti ritenevano