La “principessa” di Google pagata per hackerare

L’ingegnere Parisa Tabriz, 31 anni, riceve un salario da Google per pensare come un criminale.

E’ la “principessa della sicurezza”, assunta dal colosso del Web per trovare tutte le possibili vulnerabilità di Chrome, al fine di migliorarne la sicurezza.

La Tabriz è uno degli oltre 250 ingegneri della sicurezza che lavrano per Google e guida un team di oltre 30 ingegneri incaricati di catturare le informazioni di Google per valutarle e risolvere potenziali falle di sicurezza che potrebbero essere sfruttate dagli hacker.

Fondamentalmente, Parisa è pagata per pensare come un criminale, come se fosse in atto una guerra.Lo ha detto lei stessa alla rivista ‘Elle’.

La donna ha rivelato, anche, che il suo team sta sviluppando una nuova tecnologia per eliminare la necessità delle password per accedere sulle piattaforme. Inoltre, lei lavora a dei micro chip per sbloccare da remoto vari dispositivi, come i telefoni cellulari.

La salute si tutela anche facendo attenzione alla sicurezza informatica. È un concetto con cui
L’estate è arrivata e in tanti stanno preparando le valigie che li accompagneranno nelle loro
Le vacanze estive sono un periodo critico per la cyber security personale e delle aziende.
Le tecnologie dell’Industria 4.0 e management dell’Open Innovation per il laboratorio d’eccellenza 15 febbraio 2018