Cambiare stile di vita per prevenire l’Alzheimer

Milioni di casi di morbo di Alzheimer potrebbero essere evitati se i pazienti cambiassero il loro stile di vita, secondo uno studio fatto nell’Università di Cambridge.

Lo studio, condotto da Carol Brayne e pubblicato sulla rivista The Lancet Neurology, ha esaminato sette fattori di rischio correlati con la malattia: diabete, ipertensione, obesità, inattività fisica, depressione, fumo e basso livello di istruzione.

Riducendo del 10% ciascuno di questi fattori di rischio, si potrebbe ridurre la diffusione dell’Alzheimer dell’8,5% entro il 2050.

Con il boom della popolazione e l’aumento della speranza di vita, si teme che 106 milioni persone svilupperanno l’Alzheimer entro il 2050.

Gli esperti ritengono che il morbo di Alzheimer, una malattia neurologica complessa legata all’età, potrebbe essere influenzata sia dai geni che dall’ambiente.

Diabete: focus sulle donne, le più esposte a rischi cardiovascolari e a ictus. “Le donne
Se ti senti più giovane di quanto tu sia veramente, è un buon segno. Secondo
Merck, azienda leader in ambito scientifico e tecnologico, ha presentato i risultati di un sondaggio
Cambiare stile di vita, migliorando la dieta, facendo una maggiore attività fisica e perdendo peso,