Bere un po’ di birra protegge dalla malattia di Alzheimer

Bere moderatamente della birra potrebbe proteggere contro la malattia di Alzheimer, oltre ad aiutare a perdere peso e a ridurre il rischio di malattie cardiache, secondo dei nuovi studi.

Stephan Domenig, direttore del The Original F.X. Mayr Health Centre in Austria ha detto che nella birra ci sono molti componenti super-nutrienti, tra cui tutti gli aminoacidi essenziali, e molti dei non-essenziali.

Secondo un rapporto pubblicato sulla rivista Food and Chemical Toxicology , bere birra può aiutare a prevenire il morbo di Alzheimer.

Lo studio ha trovato trovato che il silicio contenuto nella birra può ridurre l’assorbimento di alluminio nel tubo digerente e rallentare l’accumulo del metallo nel tessuto del corpo e del cervello.

Le birre scure tendono ad avere il maggior numero di antiossidanti e un contenuto di ferro superiore a quello delle birre più leggere.

Precedenti ricerche avevano trovato che i bevitori di birra moderati avevano un rischio del 42 per cento più basso di sviluppare malattie cardiache, rispetto ai non bevitori.

La birra è meno calorica di tante altre bevande, previene il diabete ed è anche leggermente afrodisiaca.

Il consumo ottimale è pari a un po’ di più di una pinta inglese (0,568 litri) con alcol al 5%, ogni giorno.

Una bottiglia di birra al giorno potrebbe anche abbassare in un uomo il rischio di sviluppare i calcoli renali del 40 per cento.

Secondo una nuova ricerca, ridurre il sale potrebbe aiutare a prevenire il morbo di Alzheimer. Infatti,
La multinazionale spagnola Grifols ha presentato uno studio clinico con cui ha ottenuto un rallentamento
Alcuni ricercatori finlandesi hanno esaminato per 20 anni i benefici della sauna. Lo studio fatto
La sauna può tenere a bada il morbo di Alzheimer. Almeno, questo è ciò che