Delle nanocapsule per trattare il cancro

I ricercatori dell’Istituto Adolphe Merkle dell’Università di Friburgo sono riusciti a sviluppare un nuovo genere nanocapsule, che potrebbero offrire approcci innovativi nel trattamento del cancro e dell’infiammazione.

Per questo studio, il team di Alke Fink ha combinato delle nanoparticelle, chiamate SPIONs e dei liposomi. Questi sono simili ai virus e includono una cavità che è in grado di contenere il medicinale.

Queste capsule, una volta raggiunto il loro obiettivo, si aprono e l’organismo utilizza le nanoparticelle, ha spiegato Alke Fink.

La più grande sfida per i ricercatori è stato il rilascio controllato del farmaco una volta arrivato a destinazione.

Grazie a un controllo preciso del materiale ibrido e al suo assemblaggio, il prodotto può incorporare centinaia di nanoparticelle direttamente nella sottile membrana del liposoma.

"I Linfomi non Hodgkin di tipo aggressivo sono neoplasie che con la terapia corrente si
A Roma il convegno “Dieta giapponese e prevenzione oncologica”. Proprio la dieta giapponese, insieme a quella
Merck, azienda leader in ambito scientifico e tecnologico, ha pubblicato il report Supporting Women With Cancer, presentando
Una nuova imbarcazione, per l’esattezza una Dragon Boat, da destinare sia a uso sportivo ma