Il 17 maggio è la giornata mondiale dell’ipertensione

Il 17 maggio si celebra la giornata mondiale dell’ipertensione, patologia che nei paesi sviluppati colpisce il 30% della popolazione e il 50% degli ultra 65enni.

Si tratta di una patologia che spesso non dà sintomi, ma che, se trascurata, danneggia il cuore, i reni, gli occhi e il cervello.

Fa parte delle malattie cardiovascolari croniche e compare se la pressione sanguigna aumenta sopra i 140 mmH, quando il cuore si contrae (pressione sistolica o massima), e i 90 mmHg, quando il cuore si rilassa dopo una contrazione (pressione diastolica o minima).

La giornata mondiale dell’ipertensione è promossa in tutto il mondo dalla World Hypertension League, per sensibilizzare su una patologia, che spesso non si sa di averei e che è definita dagli esperti un killer silenzioso.

Qualsiasi quantità di corsa regolare è associata a un minor rischio di morte prematura, in
Le malattie cardiovascolari sono la principale causa di mortalità in tutto il mondo, tuttavia, un
Una delle cose significative che una persona può fare per ridurre il rischio di malattie
Un nuovo studio ha mostrato, per la prima volta, che le persone con malattie cardiovascolari