Fumare in gravidanza danneggia il cuore del neonato

I bambini nati da donne fumatrici, ultra 35enni, sono a maggiore rischio di avere difetti cardiaci, secondo una nuova ricerca americana.

Lo studio, fatto dal Seattle Children Hospital e dall’University of Washington School of Public Health, è stato presentato al meeting della Pediatric Academic Societies di Vancouver, in Canada.

Il team di ricerca, per giungere alle sue conclusioni, ha analizzato la situazione di 14.128 bambini nati con difetti cardiaci dal 1989 al 2011 e di oltre 62.000 bambini nati senza cardiopatie negli stessi anni.

Ha esaminato la percentuale dei bambini con difetti cardiaci, figli di madri che avevano fumato durante la gravidanza, e la percentuale dei bambini senza difetti cardiaci, le cui madri avevano fumato.

I risultati hanno mostrato che i neonati, figli di madri fumatrici, avevano più probabilità di avere un difetto cardiaco congenito, specialmente se fumavano oltre 20 sigarette al giorno.

Le donne che avevano più di 35 anni, avevano due volte più probabilità di avere un bambino con un difetto cardiaco, fumando in gravidanza, rispetto alle donne incinte non fumatrici.

In occasione della Giornata Mondiale senza tabacco, che si è celebrata qualche giorno fa, IVI
Un uomo di 30 anni, padre di tre figli, ha perso sette denti ed è
Fumare può danneggiare permanentemente il DNA  producendo un effetto che potrebbe portare alla proliferazione di
Un nuovo studio ha trovato che l'incidenza della malattia di Parkinson è aumentata tra il