Creati spermatozoi con staminali ottenute dalla pelle

Gli scienziati della Stanford University sono riusciti a trasformare il tessuto della pelle di alcuni uomini con azoospermia in una forma di sperma.

Questo risultato ha anche sorpreso gli scienziati, che credevano fosse impossibile per questi pazienti produrre degli spermatozoi, dato che soffrivano di gravi anomalie genetiche nel cromosoma y, patologia che rende impossibile la produzione di spermatozoi sani.

In teoria, dunque, è possibile ripristinare la fertilità negli uomini con azoospermia di origine genetica, ossia con un’assenza di spermatozoi nel liquido seminale.

Nello studio, gli scienziati hanno preso le cellule della pelle da tre pazienti con azoospermia e le hanno trasformate in cellule staminali.

Quindi, hanno impiantato le cellule staminali nei testicoli di alcuni topi, notando che esse si sono evolute in una prima forma di sperma umano.

Il prossimo obiettivo dei ricercatori è quello di impiantare delle cellule staminali nei testicoli degli uomini, per sviluppare degli spermatozoi maturi.

Renee Reijo, uno degli autori dello studio, ha detto che questo nuovo trattamento dà speranza agli uomini con azoospermia e agli uomini infertili a causa dei trattamenti contro il cancro.

Lo studio, pubblicato sulla rivista ‘Cell’, mostra che gli uomini con azoospermia non hanno perso la capacità di produrre spermatozoi.

I polmoni non servono solo per respirare. I ricercatori dell'Università di San Francisco hanno scoperto
Otto uomini con disfunzione erettile, dopo un intervento chirurgico alla prostata, hanno riguadagnato una normale
Negli occhi di pesce potrebbe trovarsi la chiave per curare la cecità negli esseri umani,
I trapianti di midollo osseo senza chemioterapia e di conseguenza meno pericolosi per i pazienti