La resistenza agli antibiotici minaccia il mondo

La resistenza agli antibiotici a livello globale è una seria minaccia nei confronti della salute pubblica, secondo l’Organizzazione mondiale della sanità (OMS).

In un rapporto che ha riguardato 114 paesi l’Organizzazione ha illustrato un inquietante.

La minaccia non è più solo una previsione, ma una realtà in tutte le parti del mondo, mentre tutti possono essere colpiti, dice il rapporto.

“A meno che non si corra velocemente ai ripari, il mondo andrà verso l’era post-antibiotici, in cui le comuni infezioni e le lesioni non gravi possono uccidere ancora”, ha detto il dottor Keiji Fukuda, vice direttore generale dell’OMS per la sicurezza sanitaria.

“Se non faremo passi significativi per meglio prevenire le infezioni, ma anche per cambiare il modo di produrre, prescrivere e utilizzare gli antibiotici, si perderanno gradualmente i benefici di questi farmaci per la salute pubblica e le conseguenze saranno devastanti”, ha aggiunto.

Il rapporto OMS dice che resistono agli antibiotici sette diversi batteri responsabili di gravi malattie come la setticemia, la diarrea, la polmonite, le infezioni delle vie urinarie e la gonorrea.

Dieci milioni di persone all'anno, una ogni tre secondi, potrebbero morire a causa della resistenza
A causa della resistenza agli antibiotici, entro il 2050, moriranno 10 milioni di persone all'anno
Uno studio, condotto dall'Istituto della Sanità del Lussemburgo (LIH), ha confermato che il cioccolato fondente
SAMSUNGLa pioggia e il maltempo non hanno scoraggiato, a Caldarola (Macerata),