Creata un’epidermide coltivata in laboratorio

Una ricerca condotta dal King’s College di Londra e dal San Francisco Veteran Affairs Medical Center dice che per la prima volta un team di studiosi è riuscito a creare un’epidermide coltivata in laboratorio a partire da cellule umane pluripotenti.

Secondo i ricercatori, la pelle coltivata potrebbe sostituire gli animali negli studi sperimentali per lo sviluppo di nuovi trattamenti, relativi all’epidermide.

Theodora Mauro, che ha guidato il team di ricerca, ha detto che lo studio potrà permettere agli scienziati di creare un numero illimitato di campioni di pelle geneticamente identici, che potrebbero essere usati per studiare alcune patologie, come l’ittiosi (pelle secca e squamosa), o l’eczema.

La ricerca, secondo Mauro, permette di studiare come la barriera di pelle si sviluppa normalmente, come la barriera si alteri in diverse malattie e come si possa stimolare la riparazione dell’epidermide.

I polmoni non servono solo per respirare. I ricercatori dell'Università di San Francisco hanno scoperto
Otto uomini con disfunzione erettile, dopo un intervento chirurgico alla prostata, hanno riguadagnato una normale
Negli occhi di pesce potrebbe trovarsi la chiave per curare la cecità negli esseri umani,
I trapianti di midollo osseo senza chemioterapia e di conseguenza meno pericolosi per i pazienti