Gli Sherpa non scaleranno l’Everest quest’anno

Le guide nepalesi hanno annunciato che hanno lasciato il campo base dell’Everest e che termineranno la loro stagione in omaggio ai loro colleghi morti venerdì.

Dopo lunga riunione, all’unanimità hanno deciso di non salire quest’anno sul monte e le guide che sono già partite e le altre resteranno ancora solo per circa una settimana, il tempo di impacchettare tutto e lasciare.

Tredici Sherpa sono stati uccisi venerdì da una valanga, mentre i corpi di altre tre guide sono ancora sepolti sotto la neve.

Sherpa è il nome di un noto gruppo etnico, noto per la sua capacità di salire in montagna, guadagnando tra i 3.000 e i 6.000 dollari a stagione. E’ un lavoro relativamente redditizio , ma scarsamente coperto dall’assicurazione.

Più di 300 sherpa sono morti sulle pendici della montagna più alta del mondo dopo la prima scalata, effettuata nel 1953.

Il diabete adulto rappresenta il 12% di tutte le cause di morte negli Stati Uniti,
Lo scalatore giapponese Yuichiro Miura, 80 anni, che aveva scalato due volte, in precedenza, la