Scandalo Ior, arrestato un prelato

scaranoUn prelato della Santa Sede, sospettato di riciclaggio di denaro sporco e corruzione, è stato arrestato venerdì dalla polizia, insieme a un agente dei servizi segreti e a un broker finanziario, nell’ambito di una indagine sulla più grande banca del Vaticano, lo IOR.

Mons. Nunzio Scarano, 61 anni, il prelato arrestato, è stato contabile dell’Amministrazione del patrimonio della Sede (APSA), l’organizzazione che gestisce proprietà della Santa Sede.

Le altre due persone arrestate sono il sottufficiale dei carabinieri Giovanni Maria Zito, che all’epoca dei fatti era distaccato all’Aisi, il servizio segreto per la sicurezza interna, alla Farnesina, e Giovanni Carenzio, broker con affari nelle Isole Canarie e in Svizzera.
Continua a leggere