Autismo: le metropoli si sono accese di blu

Filed under Lifestyle, Salute

Nel 2007 è stata istituita dall’Onu la Giornata Mondiale per la consapevolezza dell’autismo, con l’obiettivo di diffondere delle informazioni, chiarire in cosa consista questa malattia, affrontare il tema dell’importanza della diagnosi e dell’intervento precoce.

Il 2 aprile di ogni anno, grazie alla campagna “Light it up blue” promossa dall’organizzazione internazionale Autism Speaks, i principali monumenti delle città del mondo s’illuminano di blu.

In Italia, anche a Torino la Mole si è tinta di blu, così come i monumenti e i luoghi significativi di altre metropoli, come New York, Sidney, Rio de Janeiro.

L’autismo è una patologia complessa, che si manifesta in molti modi e per la quale non ci sono cure.

La difficoltà di comunicazione e di interazione sociale sono tra le principali caratteristiche comuni dell’autismo.

Se, per la sindrome non ci sono cure, è possibile, tuttavia, ridurre gli impatti della malattia sulla qualità della vita degli autistici, con un trattamento multidisciplinare che comprende la cura psicologica, l’educazione, il dialogo, così come la fisioterapia e l’aiuto alla famiglia.

Secondo le stime dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), in tutto il mondo, ogni 100 mila nascite, cinque sono di bambini autistici.

You must be logged in to post a comment Login