UA-72767483-1

Scarlett Johansson continuerà a essere testimonial della società israeliana SodaStream

Filed under Intrattenimento

L’attrice Scarlett Johansson ha risposto sabato alle critiche che le sono state fatte in relazione alla sua nuova campagna pubblicitaria per una società israeliana che opera in Cisgiordania.

La star 29enne non ha nessuna intenzione di smettere di sostenere il marchio del produttore di bevande SodaStream International Ltd.

La società di bevande ha recentemente firmato un contratto con l’attrice, di cui uno spot televisivo andrà in onda anche durante il Super Bowl, il 2 febbraio prossimo.

Gli attivisti che difendono i palestinesi hanno criticato SodaStream, che ha uno stabilimento a Maaleh Adumim, un mega insediamento ebraico in Cisgiordania, in un territorio occupato da Israele nel 1967 e rivendicato dai palestinesi.

Anche Oxfam International, che si occupa della raccolta di fondi e della sensibilizzazione sulla povertà globale, per cui la Johansson è stata ambasciatrice globale dal 2005, ha criticato l’attrice, la scorsa settimana, perché il gruppo umanitario si oppone a “tutto il commercio” negli insediamenti israeliani, ritenendoli illegali, in quanto negano i diritti dei palestinesi.

Scarlett Johansson ha dichiarato di essere a favore della cooperazione economica e all’interazione sociale tra israeliani e palestinesi.

“Sono una sostenitrice della cooperazione economica e dell’interazione tra un Israele democratico e la Palestina”, ha dichiarato l’attrice in una nota pubblicata su Huffington Post.

“SodaStream è una società che non solo si è impegnata per l’ambiente, ma anche per costruire un ponte di pace tra israeliani e palestinesi, permettendo ai vicini di lavorare insieme, di avere parità di retribuzione, gli stessi benefici e diritti”, ha aggiunto l’attrice.

You must be logged in to post a comment Login