Bere caffè o tè verde riduce il rischio di ictus

Filed under Lifestyle

Prendere caffè o tè verde ogni giorno può aiutare a ridurre il rischio di ictus, secondo alcuni ricercatori giapponesi, che hanno fatto uno studio su circa 83.000 persone.

tè.verdeSecondo questa ricerca, assumere le due bevande ogni giorno può abbassare il rischio di ictus di circa il 20 per cento e quello di ictus emorragico di oltre il 30%.

Anche se non si sa bene, come mai, caffè e tè possano avere questo effetto, il ricercatore Yoshihiro Kokubo, medico di Osaka e autore dello studio, pensa che alcune proprietà di queste bevande impediscano la coagulazione del sangue.

Il tè verde contiene le catechine, un antiossidante con effetto anti-infiammatorio, mentre alcune sostanze chimiche contenute nel caffè, come l’acido clorogenico, possono abbassare il rischio di ictus e quello di sviluppare il diabete di tipo 2.

Il caffè inoltre contiene la caffeina, che si ritiene possa avere un impatto sui livelli di colesterolo, sulla pressione sanguigna, sulla sensibilità all’insulina.

Per lo studio, che è stato pubblicato sulla rivista Stroke, il team di Kokubo ha raccolto i dati di circa 83.000 uomini e donne, di età compresa tra i 45 e i 74 anni.

Ai partecipanti è stato chiesto quanto tè verde e caffè bevessero ogni giorno.

Su un arco di 13 anni, è emerso che coloro che avevano bevuto almeno una tazza di caffè al giorno avevano abbassato il loro rischio ictus di circa il 20 per cento.

Per l’ictus emorragico, in cui un vaso sanguigno scoppia nel cervello e il sangue inonda parte di questo organo, il rischio di ictus nei partecipanti allo studio si era abbassato del 32 per cento, quando avevano bevuto una tazza di caffè o due tazze di tè verde al giorno.

Il gruppo di Kokubo, naturalmente, per giungere alle sue conclusioni, ha preso in considerazione nello studio anche fattori quali età, sesso, fumo, alcol, peso, dieta ed esercizio fisico.

Potrebbe interessarti anche:

You must be logged in to post a comment Login