UA-72767483-1

Demenza: essere bilingui ritarda la sua apparizione

Filed under Lifestyle, Salute

alzheimerEssere poliglotti ritarda alcune forme di demenza negli anziani. E non solo di poco, ma di quattro anni e mezzo.

Uno studio pubblicato sulla rivista ‘Neurology’ è giunto a questa conclusione, dopo aver esaminato la situazione di 650 pazienti. Alcuni parlavano lingue diverse, altri solo una.

E’ emerso che la diagnosi della malattia di Alzheimer, la demenza fronto-temporale e vascolare differiva significativamente tra i bilingui.

Questo non si verificava solo con le persone istruite, ma anche tra gli analfabeti che parlavano lingue diverse.

Lo studio è stato fatto dall’Istituto delle scienze mediche Nizam di Hyderabad, in India.

You must be logged in to post a comment Login