UA-72767483-1

Pablo Neruda non fu avvelenato

Filed under Cultura e Società

nerudaIl gruppo di esperti che ha analizzato i resti del poeta cileno, nonché premio Nobel, Pablo Neruda, non ha trovato nessun elemento tossico. Ciò mostra che il poeta non è stato avvelenato dalla dittatura di Augusto Pinochet e che era vera la versione ufficiale, secondo cui il poeta è morto di cancro alla prostata.

Patricio Bustos, direttore del servizio medico legale (SML), del Cile, ha consegnato i risultati delle analisi sui resti del poeta, morto nel 1973.

“È stata confermata l’esistenza di lesioni metastatiche sparse in diversi segmenti dello scheletro”, ha detto Bustos in una conferenza stampa.

Una relazione sulla vicenda è stata preparata da 11 esperti cileni e stranieri, più due garanti, che hanno analizzato i resti scheletrici del poeta, riesumato lo scorso mese di aprile, dalla sua tomba in riva al mare sull’Isla Negra, nella costa centrale del Cile.

Le analisi effettuate nelle università di Spagna e Stati Uniti non hanno trovato alcuna prova di cause non naturali nella morte del poeta.

Militante comunista, Neruda era morto 12 giorni dopo l’inizio della dittatura di Augusto Pinochet.

Sulle cause del suo decesso erano stati sollevati dei dubbi, che ora sono stati fugati.

You must be logged in to post a comment Login