Germania: dall’1 novembre no al sesso dei neonati nella registrazione

Filed under Esteri, Notizie

neonatoLa Germania è diventato venerdì il primo paese europeo che consente ai genitori dei neonati di lasciare vuota l’indicazione del sesso, maschio o femmina, nei certificati di nascita con la creazione di una terza possibilità, ossia di oscurare il genere.

La modifica legislativa, che è andata in vigore dall’1 novembre, consente alle persone con un sesso non definito di determinare il loro sesso più tardi nella vita.

La legge si prefigge dunque di aiutare i genitori di quei figli che sono intersessuali e non sanno se il loro neonato dovrà sottoporsi a un intervento chirurgico per il cambiamento di sesso.

Un bambino su cinquemila, in Europa, nasce con entrambi gli apparati genitali, sia quello maschile che quello femminile.

La Germania sarà il primo Paese in Europa che permetterà ai genitori dei bambini intersessuali di non indicare il sesso del figlio.

Anche l’Australia è un altro paese che permette ai genitori di lasciare vuoto il sesso del neonato sui certificati di nascita.

In passato, i tedeschi dovevano notificare il nome dei genitori di un nuovo nato e il sesso dei del proprio figlio entro una settimana dalla sua nascita, pena una multa.

Potrebbe interessarti anche:

Print Friendly

You must be logged in to post a comment Login