L’ottimismo è nemico del colesterolo

Filed under Lifestyle

Chi è ottimista ha meno probabilità di avere problemi di colesterolo, secondo un nuovo studio.

ridereI ricercatori dell’Università di Harvard, che hanno fatto una ricerca, pubblicata sull’American Journal of Cardiology, hanno trovato che gli ottimisti hanno migliori livelli di colesterolo “buono” (HDL), che esercita un effetto protettivo sul cuore, rimuovendo il colesterolo “cattivo” (LDL) dalle pareti delle arterie.

Gli ottimisti, inoltre hanno più bassi livelli di trigliceridi, che possono a loro volta causare danni alle arterie quando sono elevati.

I ricercatori, per giungere ai loro risultati hanno analizzato i dati di uno studio americano fatto su 990 volontari di età superiore ai 40 anni.

Basandosi sulle risposte che essi avevano dato a una serie di domande, i ricercatori hanno catalogato il livello di ottimismo dei partecipanti sistemando le risposte su una scala che andava da 6 a 30.

I ricercatori hanno trovato che per ogni aumento di cinque punti sulla scala dell’ottimismo, i volontari avevano anche un aumento di 1 mm/dl di colesterolo HDL, pari a una riduzione del 3% del rischio di malattie cardiache.

Tuttavia, è sembrato che non ci fosse alcuna correlazione tra l’ottimismo e i livelli di colesterolo totale o di quello ‘cattivo’.

Trovata questa relazione, secondo gli esperti, sono necessari nuovi studi, per analizzare più a fondo la questione.

Potrebbe interessarti anche:

You must be logged in to post a comment Login