UA-72767483-1

Molti farmaci hanno effetti tossici sui polmoni

Filed under In evidenza, Lifestyle, News, Salute

Gli effetti tossici sui polmoni dei farmaci usati per trattare una varietà di malattie comuni sono molto più diffusi di quanto si pensi.

Lo ha trovato nuovo studio fatto su 6.200 pazienti tramite la revisione di 156 articoli scientifici.

La scoperta è un invito ai medici a monitorare gli effetti di questi farmaci sui polmoni.

Recentemente, dei farmaci ad alto utilizzo contro l’ipertensione arteriosa sono stati associati ad un aumentato rischio di cancro ai polmoni .

Nello specifico, è l’uso degli “inibitori dell’enzima di conversione dell’angiotensina (ACE)” per abbassare la pressione sanguigna, che è stato collegato a un aumento del rischio del 14% di cancro ai polmoni. Un rischio molto moderato ma che, dato il numero di pazienti che assumono questo tipo di trattamento, può dare un numero significativo di casi.

Nel nuovo studio è emerso che una batteria di farmaci usati per curare varie malattie, tra cui l’artrite, il cancro e le malattie cardiache, è stata associata a potenziali rischi per il sistema respiratorio.

Questa conclusione è il risultato di uno studio condotto da ricercatori delle Università di Manchester, Leeds e Sheffield, pubblicato sul Journal of Clinical Medicine.

L’obiettivo dello studio era di comprendere la malattia polmonare interstiziale indotta dai farmaci.

Secondo il lavoro, sono stati segnalati in tutto il mondo tra 4,1 e 12,4 milioni di casi di malattia polmonare interstiziale indotta da farmaci all’anno. Un totale che rappresenta tra il 3 e il 5% di tutti i casi di malattia polmonare interstiziale. In alcuni studi sono stati riportati tassi di mortalità superiori al 50% e, complessivamente, il 25% dei pazienti studiati è morto a causa dei sintomi respiratori.

“Possiamo dire che gli effetti avversi dei farmaci sui polmoni sono molto più diffusi del previsto“, ha detto John Waterton, professore dell’Università di Manchester e membro del gruppo di ricerca.

Per i ricercatori, questa scoperta è un invito per i medici ad essere attenti agli effetti di alcuni farmaci sul sistema polmonare dei pazienti.

You must be logged in to post a comment Login