UA-72767483-1

L’apnea notturna è pericolosissima

Filed under In evidenza, Lifestyle, News, Salute

Chi soffre di apnea notturna smette di respirare a intermittenza durante il sonno. Queste pause nella respirazione possono verificarsi da poche volte a dozzine di volte a notte, a seconda della gravità della malattia.

I pazienti non possono riposare bene e hanno sonnolenza diurna e difficoltà di concentrazione, che possono portare a incidenti e pericoli se i pazienti utilizzano macchinari o guidano.

Tra i sintomi dell’apnea notturna, il russare, il respirare in modo superficiale e il sentirsi soffocare durante il sonno.

I pazienti che soffrono di questa patologia hanno difficoltà a svegliarsi e a volte, il risveglio è accompagnato da mal di testa e secchezza delle fauci.

I soggetti, tuttavia, per lo più, non sono consapevoli di avere questa patologia ed è un familiare che spesso nota i sintomi.

L’apnea del sonno influisce non solo sulla qualità della vita o sul riposo, ma porta anche a sviluppare varie complicazioni, tra cui l’alterazione della funzione cardiopolmonare, l’aumento del rischio di avere ipertensione, troppi zuccheri nel sangue, colesterolo alto, ictus e malattie cardiache.

Le persone anziane con muscoli ridotti e le persone con obesità hanno maggiori probabilità di sviluppare l’apnea ostruttiva del sonno. Anche le persone con il mento più corto e il tratto respiratorio superiore stretto possono avere una maggiore probabilità di sviluppare la patologia.

Inoltre, i problemi, come l’ictus, che influenzano la trasmissione dei segnali respiratori, possono causare l’apnea centrale del sonno.

Alcuni bambini possono avere apnea del sonno a causa dell’eccessiva ostruzione delle vie respiratorie.

L’apnea notturna è considerata una condizione cronica e richiede un trattamento adeguato.

I trattamenti più comuni non includono farmaci, ma l’uso di strumenti per l’apertura continua delle vie aeree e di apparecchi dentali, per allargare il tratto respiratorio superiore.

Alcuni pazienti possono aver bisogno di un intervento chirurgico che comporta il taglio del tessuto in eccesso o la ristrutturazione delle vie respiratorie per migliorare la condizione.

I pazienti dovrebbero anche modificare il loro stile di vita, ad esempio mantenendo abitudini sane e perdendo peso. Dovrebbero fare esercizio fisico regolarmente e seguire una dieta sana per mantenere un peso moderato e ridurre le possibilità di avere apnea notturna.

You must be logged in to post a comment Login