UA-72767483-1

Madonna stuprata a 20 anni nella Grande Mela

Filed under Cultura e Società

madonnaGli inizi di Madonna a New York, nel 1978, quando era appena giunta dal Michigan e aveva appena 20 anni, sono stati molto duri.

La cantante non era ancora nota al grande pubblico e sognava di diventare una famosa ballerina a Broadway, quando si ritrovò invischiata in una serie di storie sordide.

“New York non assomigliava proprio a quello che avevo immaginato”, ha detto la star in una breve confessione pubblicata venerdì su Harper’s Bazaar, la rivista di moda americana.

“Non sono stata accolta a braccia aperte. Il primo anno, sono stata inseguita con una pistola. Sono stata stuprata sul tetto di un edificio, dove ero stata spinta con un coltello nella schiena, e il mio appartamento è stato svaligiato tre volte”, ha rivelato.

La star ha anche parlato di suoi rapporti con la religione. All’età di 25 anni, ha detto, “ho indossato un crocifisso intorno al collo e ho rivelato nelle interviste, che facevo questo perché trovavo Gesù sexy.

“Bene… era sexy, ma io lo dicevo per provocare”, ha ammesso.

“Ho un buffo rapporto con la religione. Credo molto ai rituali, purché essi non feriscano nessuno. Ma io non sono una grande seguace delle regole. Tuttavia, non si può vivere in un mondo senza ordine”, ha rivelato e osservato.

“Ma per me, c’è una differenza tra le regole e l’ordine, le regole che le persone seguono senza farsi domande e l’ordine in cui parole e azioni uniscono le persone invece di separarle”, ha spiegato.

“Sì, mi piace provocare, è nel mio DNA – ha poi ammesso – ma nove volte su dieci lo faccio non senza una ragione”.

Potrebbe interessarti anche:

You must be logged in to post a comment Login