UA-72767483-1

Un neonato su misura, ma le questioni bioetiche sono molte

Filed under Lifestyle

neonatoUna società statunitense, la 23andme, ha ottenuto il brevetto la scorsa settimana per un software che offre ai clienti che vogliono avere un bambino con l’inseminazione artificiale la possibilità di scegliere i suoi tratti genetici.

Chiamato ‘Family Traits Inheritance Calculator’, il software predice vari attributi, tra cui il “colore dell’occhio” e la “potenza muscolare”, in base al DNA parentale.

E’ chiaro, che un progetto di questo genere pone seri problemi in ambito bioetico, incoraggiando la pericolosa idea che la scienza possa essere utilizzata per creare una razza migliore.

“Quando il brevetto è stato depositato quasi 5 anni fa”, ha detto la società, “si pensava che il software avrebbe pututo essere utilizzato nelle cliniche della fertilità, dove il processo di selezione del donatore si basa in genere su foto, storia familiare e alcuni limitati test genetici dei donatori”.

Ma molte cliniche della fertilità si sono già dette contrarie all’introduzione di un simile strumento, per le questioni etiche che pone.

You must be logged in to post a comment Login