Costruito il primo computer a nanotubi di carbonio, senza silicio

Filed under Scienza

carbonio-nanotubiI ricercatori dell’Università di Stanford hanno sviluppato il primo computer in nanotubi di carbonio, una tecnologia che potrebbe rappresentare l’abbandono del silicio.

In un articolo pubblicato sulla rivista Nature, i ricercatori hanno spiegato che il nuovo computer chiamato Cedric, utilizza, a posto del silicio, dei transistor realizzati in nanotubi di carbonio.

Questo costituirebbe il primo passo verso un’informatica più miniaturizzata, più potente e più economica dal punto di vista dell’energia.

Il computer, per ora, ha prestazioni ridicole (lavora con un unico bit, contro i 64 bit dei processori moderni), ma probabilmente rappresenta il futuro dell’informatica, secondo gli esperti.

Philip Wong e Subhasish Mitra, i due professori che hanno guidato la ricerca con l’aiuto di alcuni studenti di dottorato hanno detto che il computer, composto da 178 transistor, ciascuno contenente dai 10 ai 200 nanotubi è dotato di un sistema operativo ed è in grado eseguire vari calcoli in parallelo.

Potrebbe interessarti anche:

You must be logged in to post a comment Login