Rigenerare il cuore dopo un infarto con RNA sintetico

Filed under Lifestyle

cuoreAlcuni ricercatori hanno scoperto che, dopo un attacco di cuore, l’organo può rigenerarsi tramite delle cellule staminali cardiache native.

Il cuore ha un serbatoio di cellule staminali con capacità rigenerative. Tuttavia, queste cellule staminali in genere non riparano la maggior parte dei danni dovuti ai grandi attacchi cardiaci.

Kenneth Chien, professore nell’università medica svedese Karolinska Institutet e nell’Università di Harvard, negli Stati Uniti, ha mostrato che si può innescare un processo di autoriparazione del cuore grazie un mRNA sintetico messaggero, un pezzo di codice genetico che serve a produrre il fattore di crescita VEGFA.

Lo studioso ha detto che si può usare il cuore come una fabbrica per la produzione di fattori di crescita per famiglie specifiche di cellule staminali cardiovascolari e suggerisce che è possibile generare nuove parti del cuore, senza produrre nuove cellule per il cuore stesso.

Lo studio, effettuato su topi, mostra che è necessaria solo una singola somministrazione del fattore di crescita VEGFA.

L’effetto terapeutico è a lungo termine, quando dopo un infarto miocardico c’è stata una singola somministrazione del mRNA sintetico entro 48 ore dopo l’attacco di cuore.

Lo studio è stato pubblicato su Nature Biotechnology.

Potrebbe interessarti anche:

You must be logged in to post a comment Login