I continui sbalzi di pressione sono pericolosi

Filed under Lifestyle

ipertensioneI ricercatori inglesi hanno trovato che le variazioni della pressione sanguigna per lunghi periodi, mesi e anni, aumenta il rischio di problemi di salute ed è un predittore di mortalità precoce.

I ricercatori dell’Università di Glasgow hanno controllato la variabilità della pressione arteriosa, per lunghi periodi di tempo (uno, quattro, cinque e nove anni) in 14.522 pazienti ipertesi.

I risultati dello studio hanno mostrato che l’entità della variazione di pressione sanguigna è un forte predittore di mortalità, indipendente dalla pressione media.

Nella ricerca, anche gli individui che erano ben controllati in termini di valori di pressione arteriosa, hanno mostrato un rischio più elevato di morte se avevano ampie oscillazioni della pressione sanguigna.

L’alta pressione sanguigna è considerata un killer silenzioso, non provoca alcun sintomo, ma se non è trattata provoca ictus, infarto e morte precoce.

Il dottor Sandosh Padmanabhan, che ha condotto lo studio, ha detto che “la pressione sanguigna è intrinsecamente variabile e fluttua a causa di una complessa interazione di fattori”, come “stress, effetti stagionali e assunzione irregolare di farmaci”.

I risultati dello studio sono stati pubblicati sulla rivista Hypertension.

Potrebbe interessarti anche:

You must be logged in to post a comment Login