“I have a dream”: il discorso di Martin Luther King, 50 anni fa

Filed under Cultura e Società

“I Have a Dream” è una frase che quasi tutti conoscono. Sono quattro parole che ormai fanno parte della memoria collettiva, non solo negli Stati Uniti d’America.

Martin Luther KingFu Martin Luther King, cinquanta anni fa, a pronunciarle in un suo celebre discorso, considerato uno dei migliori della storia americana.

Era il 28 agosto 1963, quando di fronte a più di 250.000 americani, bianchi e neri, sul palco del Lincoln Memorial di Washington, il pastore pronunciò la frase contenuta in un famoso discorso sui diritti della gente di colore.

“Ho un sogno, che le mie quattro bambine un giorno vivranno in una nazione dove saranno giudicate non dal colore della pelle ma dal contenuto del carattere”, disse, allora, Martin Luther King , in occasione della “marcia su Washington per il lavoro e la libertà”, organizzata dal movimento per i diritti civili.

In piena guerra fredda, mentre gli Stati Uniti vigeva la segregazione razziale, dei tumulti si erano verificati nel 1963 a Birmingham.

Martin Luther King, però, era per una resistenza non violenta. Ricevette il premio Nobel per la pace nel 1964, ma verrà assassinato alcuni anni dopo, nel 1968.

Nella sua lotta fu sostenuto dal presidente John Fitzgerald Kennedy, ma anche da Lyndon Johnson, diventato presidente dopo l’assassinio di Kennedy, che diede il Civil Rights Act, nel 1964.

(Nella foto Martin Luther King pronuncia il celebre discorso)

Potrebbe interessarti anche:

You must be logged in to post a comment Login