Morte prematura per chi beve troppo caffè e ha meno di 55 anni

Filed under Lifestyle

caffèBere cinque o più tazze di caffè al giorno può aumentare le probabilità di morte prematura, secondo alcuni ricercatori degli Stati Uniti.

Uno studio condotto su 434.727 volontari, di età compresa tra i 20 e gli 87 anni, ha trovato che bere più di 28 tazze di caffè a settimana raddoppia le probabilità di morte prematura in chi ha meno di 55 anni.

I ricercatori ipotizzano che troppo caffè può influenzare negativamente il metabolismo, contrastando i vantaggi sulla salute dati, invece, dalle piccole quantità di caffè.

Lo studio è durato 16 anni, durante i quali quasi 2.500 volontari sono morti.

I ricercatori della Mayo Clinic di Rochester, in Minnesota, hanno descritto i risultati dello studio sulla rivista «Proceedings» .

“I nostri risultati non hanno mostrato alcuna associazione tra il consumo di caffè e la mortalità negli anziani, uomini e donne”, ha detto il dottor Steven Blair, professore del Dipartimento di Scienze Motorie,dell’ Università del South Carolina.

Al momento, i ricercatori, non sanno perché bere tanto caffè influisca negativamente sui più giovani e non sugli anziani.

Per gli esperti, comunque, solo il consumo moderato di caffè, fino a 4 tazze al giorno, è benefico per la salute.

Potrebbe interessarti anche:

You must be logged in to post a comment Login