UA-72767483-1

Miracolosamente salva la 12enne colpita dall’ameba mangia-cervello

Filed under Lifestyle

Zachary.ReynaNegli Stati uniti è stato segnalato un caso di Naegleria fowleri.

Una ragazzina di 12 anni, dell’Arkansas, Zachary Reyna, l’ha scampata davvero bella, contraendo una malattia che di solito porta alla morte.

Reyna era stata in un fossato con degli amici il 3 agosto scorso. Il giorno dopo aveva dormito sempre.

La madre, visto che la ragazzina dormiva in modo insolito, l’aveva portata in ospedale immediatamente.

Lì, era stata sottoposta a un intervento chirurgico al cervello e medici le avevano diagnosticato una meningoencefalite amebica primaria.

Attualmente Reyna è in rianimazione all’ospedale dei bambini di Miami.

La Naegleria fowleri, detta comunemente ameba mangia-cervello, è una microscopica ameba, un organismo vivente unicellulare, che può causare una rara e devastante infezione del cervello chiamata meningoencefalite amebica primaria (PAM).

L’ameba si trova comunemente al caldo nell’acqua dolce di laghi, fiumi, stagni e canali.

L’infezione si verifica quando l’acqua contaminata entra nel corpo attraverso il naso.

Una volta che l’ameba è entrata nel naso, invade il cervello, distruggendo il tessuto cerebrale. Di solito porta alla morte.

Le infezioni si verificano quando fa caldo per lunghi periodi di tempo.

Le infezioni da Naegleria fowleri, comunque, sono rare.

I sintomi iniziali compaiono di solito entro 1-7 giorni dall’infezione e includono mal di testa, febbre, nausea o vomito.

Altri sintomi possono includere torcicollo, confusione, perdita di equilibrio, convulsioni e allucinazioni.

Dopo l’inizio dei sintomi, la malattia progredisce rapidamente.

Si può ridurre il rischio di infezione:

• Evitando di nuotare nell’acqua dolce quando la temperatura è alta e il livello dell’acqua è basso.

• Tenendo il naso chiuso o evitando di far salire troppa acqua nelle narici.

• Evitando di intorbidire il fondo dell’acqua dolce nelle zone poco profonde e calde.

• Utilizzando per le irrigazioni nasali acqua distillata o sterilizzata.

Potrebbe interessarti anche:

You must be logged in to post a comment Login