Due tazze di cioccolata calda al giorno aiutano il cervello degli anziani

Filed under Lifestyle

Bere due tazze di cioccolata calda al giorno può aiutare le persone anziane a rimanere sane e a conservare l’acutezza mentale, secondo un nuovo studio pubblicato sulla rivista ‘Neurology’.

cioccolataIl neuroscienziato Faranez Sorond, della Harvard Medical School di Boston (Usa) ha condotto una ricerca, coinvolgendo 60 persone che avevano un’età media di 73 anni e non mostravano segni di demenza senile.

I partecipanti, nel corso dello studio, hanno bevuto due tazze di cioccolata calda al giorno per trenta giorni, senza consumare altra cioccolata, nello stesso periodo.

Poi sono stati sottoposti a test di memoria, di abilità mentale e a dei test a ultrasuoni, che misuravano il volume di sangue che affluiva al cervello dei partecipanti, durante i test.

Diciotto dei sessanta partecipanti che avevano mostrato un flusso sanguigno diminuito all’inizio dello studio, dopo trenta giorni, avevano ottenuto un miglioramento dell’ 8,3% nel flusso sanguigno, mentre non c’era stato alcun miglioramento in chi aveva fin dall’inizio un regolare afflusso di sangue al cervello.

Le persone che avevano dimostrato una riduzione del flusso sanguigno avevano anche migliorato i tempi nei test di memoria funzionale, mentre non c’erano stati cambiamenti dei tempi nelle persone con un normale flusso di sangue iniziale.

Secondo i ricercatori, il miglioramento prodotto dall’assunzione di cioccolato, può essere importante in caso di demenza o di malattie come l’Alzheimer.

Potrebbe interessarti anche:

Print Friendly

You must be logged in to post a comment Login