UA-72767483-1

Denti: uno spray anestetico può sostituire l’iniezione

Filed under Lifestyle

dentiUna delle cose più temute quando si va dal dentista è l’iniezione dell’anestesia.

Grazie alle recenti ricerche fatte nell’Università di Buffalo, ora, però, queste iniezioni possono essere un ricordo del passato, almeno per alcuni interventi.

Sebastian G. Ciancio, recentemente ha pubblicato i risultati di uno studio, sul Journal of Dental Research, esponendo l’efficacia, la sicurezza e la tollerabilità di uno spray nasale in grado di anestetizzare i denti mascellari (denti superiori).

Lo studio è stato approvato dalla Food and Drug Administration (FDA) e passerà in protocollo di fase 2.

Secondo Ciancio, l’iniezione porta diversi svantaggi. Il più evidente è la paura del dolore da parte del paziente. Ma non è da sottovalutare neanche l’esposizione del paziente agli agenti patogeni.

Il team di ricerca di Ciancio ha fatto la ricerca su 45 adulti, dell’età media di 39 anni, che avevano bisogno del dentista per un dente superiore.

Ad alcuni di essi è stata fatta la tradizionale iniezione e su altri invece è stato utilizzato lo spray nasale con un’iniezione finta.

Lo spry è stato efficace in 25 su 30 pazienti (83,3%).

Ciancio dice che lo spray nasale fornisce un’anestesia sufficiente per l’esecuzione delle procedure protesiche dentali nella maggior parte dei pazienti.

Potrebbe interessarti anche:

You must be logged in to post a comment Login