UA-72767483-1

Occhi: successo per impianti della retina

Filed under In evidenza, Lifestyle, News, Salute

Un impianto retinico è stato testato con successo su quattro pazienti che avevano perso la vista a causa della degenerazione maculare legata all’età (AMD). Lo ha riferito un articolo pubblicato su Science Translational Medicine.

Realizzato dagli specialisti della University of Southern California e dopo essere stato testato nei roditori, l’esperimento ha dimostrato che la protesi è stata integrata anatomicamente e funzionalmente.

Amir Kashani, autore della ricerca, ha detto che l’impianto è composto da cellule staminali embrionali umane poggiate su un polimero per formare una membrana che imita l’epitelio pigmentato retinico, dove inizia l’AMD.

Lo scienziato ha detto che questo polimero replica le caratteristiche della membrana di Bruch.

Questa combinazione permette una migliore funzionalità e potrebbe avere una maggiore capacità di rigenerazione dell’epitelio, secondo l’esperto.

La membrana di Bruch è un tessuto molto sottile che si trova tra la coroide e la retina.

In questo recente studio, dopo aver monitorato per un anno la vista degli impiantati, gli scienziati hanno confermato che la tolleranza era buona nel 100 per cento dei casi e hanno registrato miglioramenti nell’acuità visiva.

Kashani ha riferito che il prossimo passo sarà quello di mettere lo studio su una scala più ampia al fine di convertire i trapianti in un’opzione terapeutica.

Ci sono due tipi di AMD: l’umida, la più comune e può essere fermato nella maggior parte dei casi con iniezioni intravitreali, e l’asciutta per la quale non vi è alcun trattamento.

La degenerazione inizia con episodi di infiammazione del tessuto nervoso della retina, che finiscono per influenzare la macula che consente di vedere in modo chiaro e dettagliato.

You must be logged in to post a comment Login