UA-72767483-1

Paralizzati recuperano il movimento col “ricablaggio”

Filed under In evidenza, Lifestyle, News, Salute

Fra un po’ sarà possibile recuperare i movimenti quando si è paraplegici. Dei ratti con questa condizione hanno trovato l’uso delle loro zampe posteriori dopo poche settimane di terapia, con un trattamento messo a punto da EPFL, nel 2012.

I ricercatori dell’École polytechnique fédérale di Losanna

(EPFL), in Svizzera, ora hanno analizzato i meccanismi coinvolti in questa ripresa, che richiede un profondo “ricablaggio” del sistema nervoso.

Grégoire Courtine, Capo Unità del Centro di Neuroprosthics EPFL, in un articolo pubblicato nel numero su Nature Neuroscience dice che l’approccio combina una stimolazione elettrochimica del midollo spinale con fisioterapia supportata da un’imbracatura intelligente.

Avevamo già scoperto in uno studio precedente che questo trattamento permetteva ai topi con lesioni del midollo spinale di nuotare o salire di nuovo le scale, ha detto lo scienziato, spiegando che oggi, col suo team è in grado di mostrare con precisione cosa sta succedendo nel sistema nervoso durante questa ripresa.

Per raggiungere questo nuovo obiettivo, l’EPFL  ha utilizzato tecniche all’avanguardia, osservando per la prima volta come le fibre neuronali dei ratti feriti si riorganizzino sotto l’effetto del trattamento.

Lo studio mostra le straordinarie capacità rigenerative del sistema nervoso.

Ora, un nuovo lavoro è in corso con persone aventi una lesione del midollo spinale.

Diversi partecipanti hanno innestato un impianto per la trasmissione di impulsi nel midollo spinale. Queste persone sono ora in formazione con un robot di riabilitazione intelligente.

 

Potrebbe interessarti anche:

You must be logged in to post a comment Login