Smettere di fumare inibendo gli Amigo 1

Filed under In evidenza, Lifestyle, Salute

I neuroscienziati della Rockefeller University di New York hanno identificato il gruppo di cellule nervose nel cervello che causano la dipendenza da nicotina. Fermare l’attività di queste cellule potrebbe portare a una riduzione della dipendenza e dare la possibilità di smettere di fumare.

Per la loro ricerca, pubblicato sulla rivista PNAS, gli scienziati hanno utilizzato dei topi, esposti alla nicotina disciolta nell’acqua potabile.

Hanno scoperto che un’esposizione prolungata alla nicotina causa cambiamenti in un gruppo di neuroni noto come Amigo1, un cambiamento che interrompe la comunicazione tra l’Habenula mediale e il nucleo interpeduncolare (IPN), aree cerebrali note per essere coinvolte nella tossicodipendenza.

Nei topi, l’inibizione di Amigo 1 ha bloccato la dipendenza dalla nicotina.

La ricerca potrebbe portare a dei risultati capaci di aiutare a smettere di fumare, chi trova particolarmente difficile farlo.

You must be logged in to post a comment Login