I disordini alimentari minano la salute a lungo termine

Filed under In evidenza, Lifestyle, Salute

Un nuovo studio ha scoperto che un’alimentazione disordinata può avere un effetto negativo a lungo termine sulla salute, favorendo un maggiore peso corporeo e innescando un minore benessere psicologico.

I ricercatori dell’Università di Helsinki, in Finlandia, dopo una loro nuova ricerca, hanno sottolineato la necessità di riconoscere il problema e di trattare precocemente il comportamento alimentare sbagliato  per evitare conseguenze, più tardi nella vita.

Lo studio, i cui risultati sono stati pubblicati sull’European Eating Disorders Review, ha esaminato gli effetti a lungo termine dell’alimentazione disordinata, un problema comune tra i giovani adulti di oggi, che è ancora poco conosciuto.

Dalla ricerca è emerso che i disturbi alimentari possono portare a un aumento del peso corporeo, a una circonferenza della vita più ampia e a un minore benessere psicologico, nonché a una minore salute generale, in età avanzata.

Per il loro studio, i ricercatori hanno analizzato la situazione di oltre 4.900 giovani, uomini e donne, e li hanno interrogati sul loro comportamento alimentare, sul loro peso, sulla loro salute e sul loro benessere psicologico.

I risultati hanno mostrato che c’era, in prevalenza, un minore benessere psicologico tra le donne e gli uomini, nonché una peggiore autovalutazione della salute, dieci anni dopo l’inizio dello studio.

“Il consumo disordinato di cibo è dannoso per la salute fisica e mentale dei giovani adulti sia a breve che a lungo termine”, ha dichiarato Ulla Kärkkäinen, ricercatrice dell’Università di Helsinki.

Precedenti lavori avevano dimostrato che i disturbi alimentari sono più gravi nelle donne che nei maschi.

 

Potrebbe interessarti anche:

You must be logged in to post a comment Login