Vivere con un cane allunga la vita

Filed under In evidenza, Lifestyle, Salute

Avere un cane da compagnia può ridurre il rischio di sviluppare malattie cardiache, secondo un nuovo studio svedese, pubblicato sulla rivista ‘Scientific Report’.

Il nuovo studio ha trovato che avere animali domestici, specialmente un cane, si accompagna a un più basso rischio di sviluppare malattie cardiovascolari, cosa che riduce il rischio di mortalità.

Gli amanti dei cani fanno più attività fisica, fattore che aiuta a prevenire le malattie cardiache, hanno un migliore benessere psicologico e un microbioma batterico più sano.

Per giungere a queste conclusioni, il team di ricercatori svedesi dell’Università di Uppsala ha esaminato oltre 3,4 milioni di proprietari di cani, che avevano tra i 40 e gli 80 anni per un periodo di 12 anni.

I risultati hanno mostrato che i proprietari di cani singoli avevano una riduzione del 33% del rischio di morte e una riduzione dell’11% del rischio di sviluppare malattie cardiovascolari, rispetto ai non proprietari.

Secondo Mwenya Mubanga, ricercatrice all’Università di Uppsala, in Svezia, il cane, in particolare è importante come fattore protettivo per le persone che vivono da sole e che sono più a rischio delle altre di sviluppare malattie di cuore.

Potrebbe interessarti anche:

You must be logged in to post a comment Login