Mattoni ecologici con bottiglie di plastica polverizzate

Filed under Esteri, In evidenza, Notizie, Tecnologia

Produrre mattoni ecologici dal riciclaggio di bottiglie di plastica. Questo è il progetto della fondazione argentina EcoInclusion, che ha vinto in Messico la finale regionale della sfida di Google.org, lanciata per stimolare quegli sviluppi che hanno un impatto positivo sulla società (Desafío Google.org 2017).

EcoInclusión è una no-profit che è sorta nel 2014 nella città di Alta Gracia, Cordoba, grazie a tre amici.

L’iniziativa della ONG argentina si basa sulla frantumazione della plastica di 20 bottiglie per ottenere un mattone, che ha le stesse misure e le stesse capacità costruttive di una argilla tradizionale, ma è più leggero e più isolante, inoltre la sua produzione non danneggia l’ambiente e presenta una soluzione al problema della spazzatura.

In Argentina vengono scartati 12 milioni di bottiglie di plastica al giorno, di cui solo il 15% viene riciclato.

D’altro canto, ci sono 3 milioni di argentini che non hanno un alloggio decente.

I mattoni ecologici realizzati con bottiglie di plastica ricicleranno più di 50.000 tonnellate di plastica all’anno, che verranno utilizzate per costruire quasi un milione di metri quadrati di abitazioni sostenibili.

La ONG ha già tre stabilimenti di produzione e ha l’obiettivo di creare 4.120.000 mattoni al mese, consentendo la produzione di 50 milioni di mattoni verdi all’anno, per costruire più di 830.000 metri quadri di abitazioni sostenibili.

Il calcolo indica che con costruzioni ecologiche di 30 metri quadrati, si possono aiutare 27.500 famiglie a basso reddito all’anno, riciclando 8.240.000 bottiglie di plastica al mese.

Potrebbe interessarti anche:

You must be logged in to post a comment Login