Ad Ecomondo la raccolta degli abiti usati diventa hi-tech e incentivante

Filed under Cultura e Società, Italia, Notizie

Solidale e incentivante: la raccolta degli abiti usati arriva ad Ecomondo (Rimini Fiera 7-10 novembre) con Eurven, azienda veneta leader nei sistemi a monte di raccolta differenziata, compattazione e riciclo rifiuti.

Sarà infatti presentato il progetto Clothes For Love, a cura dell’organizzazione umanitaria HUMANA People to People Italia, in collaborazione con Auchan Retail Italia, le principali Città lombarde e una ricca rete di partner locali, che prevede il posizionamento di nuovi contenitori, completamente digitalizzati con tecnologie di ultima generazione e realizzati da Eurven,  per la raccolta di vestiti e scarpe usati. Durante la fiera, presso lo stand di Eurven (Padiglione B2 – Stand 008), sarà possibile vedere dal vivo e provare il macchinario che rappresenta una vera e propria innovazione nel modo di raccogliere gli abiti usati.
Il contenitore si differenzia dal tradizionale giallo per numerosi aspetti: la forma a cuore e di colore rosso, progettata dall’Istituto Europeo di Design e completata dal progetto grafico di Re.rurban Studio, evidenzia la generosità che accompagna la donazione degli indumenti così come l’attenzione all’ambiente; il vano d’inserimento dei vestiti non ha la maniglia basculante ma un’apertura antintrusione di più facile utilizzo; la presenza di sensori volumetrici e di un dispositivo di pesatura interna consentono un servizio particolarmente curato.

Elemento distintivo è il touch-screen digitale che permette al cittadino di interagire mediante un monitor, ottenendo informazioni relative al conferimento dei vestiti, alla filiera di HUMANA, al progetto beneficiario e ai partner. Quello che rende particolare il contenitore è inoltre il suo sistema incentivante, tipico dei macchinari Eurven: dopo la donazione, infatti, è possibile selezionare dal monitor un buono sconto, che viene stampato in tempo reale, per l’acquisto di prodotti sostenibili come alimentari bio, lampadine a basso consumo o prodotti e servizi di piccoli riparatori e botteghe aderenti. A questo buono se ne aggiunge un secondo di “benvenuto” da parte di HUMANA, come ulteriore riconoscimento al donatore; ma soprattutto, donando i propri indumenti i cittadini potranno supportare le attività d’inserimento scolastico di HUMANA nella zona di Chilangoma in Malawi.
L’obiettivo dunque è quello di produrre un impatto positivo in termini ambientali e sociali, senza dimenticare la trasparenza della filiera e della garanzia della destinazione degli indumenti raccolti. “Il contenitore che abbiamo realizzato per HUMANA mettendo al servizio la nostra tecnologia è unico al mondo e rispetta al 100 per cento i principi dell’economia circolare”, spiega Carlo Alberto Baesso, General Manager di Eurven. “La nostra azienda crede da sempre nello sviluppo di tecnologie per le raccolte incentivanti e siamo leader del settore perché investiamo molto in progetti di ricerca e sviluppo che permettono di  ridurre gli sprechi e trasformare un gesto di solidarietà e di tutela ambientale in un momento di dialogo con il cittadino”.

 

“Con il progetto Clothes for love, HUMANA People to People Italia vuole farsi ancora una volta promotore del cambiamento culturale che dobbiamo sforzarci di perseguire nel nostro Paese. È inoltre una testimonianza diretta di come l’applicazione delle nuove tecnologie possa contribuire alle finalità solidali ed essere un fattore di raccordo e dialogo con i cittadini che sempre più chiedono di essere coinvolti in prima persona nelle attività che investono la loro vita” sottolinea Karina Bolin, Presidente di HUMANA People to People Italia.

Ad ora, i contenitori Clothes For Love sono stati posizionati a Milano (presso il punto vendita Simply di Viale Corsica 21) e Vimodrone (presso il Centro Commerciale Auchan) e andranno in tour fino a fine gennaio 2018 nelle principali città lombarde.

“Un’esperienza che da subito si è rivelata positiva – aggiunge Baesso – considerando che a Milano, in poco più di due mesi, sono stati raccolti 787 chili di vestiti usati, con 348 donazioni. L’obiettivo adesso è valorizzare questa esperienza, portandola anche nel resto d’Italia”.

 

Ferrarelle, con Eurven è l’acqua più green di Ecomondo

Nel corso di Ecomondo presso i riciclatori incentivanti Eurven sarà inoltre possibile ottenere, per ogni bottiglia di plastica vuota di qualunque tipo e marca, correttamente conferita nel macchinario, una nuova bottiglia di acqua Ferrarelle.

“Con questa iniziativa Ferrarelle dimostra di essere l’acqua più green di Ecomondo”, sottolinea Carlo Alberto Baesso. “Rifiuto significa risorsa: ogni piccolo gesto virtuoso da parte dei cittadini va premiato e incentivato. In questo modo sarà più facile stimolarli a fare la raccolta differenziata e a prendersi cura ogni giorno dell’ambiente”.
I riciclatori Eurven, che negli ultimi anni si sono diffusi su tutto il territorio nazionale, hanno dimostrato che è possibile fare una raccolta differenziata di qualità coinvolgendo la cittadinanza: oltre a compattare materiali facilmente riciclabili come bottiglie di plastica o lattine in alluminio, i riciclatori, dotati di touch screen, permettono all’utente che ha conferito il rifiuto di scegliere un ecobonus da farsi stampare, scegliendo anche la tipologia di negozio preferito (es. farmacia, centro benessere o supermercato).
Presso lo stand di Eurven ad Ecomondo (Padiglione B2 – Stand 008) sarà possibile conoscere tutti gli aspetti pratici applicati alla raccolta differenziata incentivante più rivoluzionaria al mondo: dai sistemi di raccolta Incentivante vestiti usati, sistemi per recupero RAEE, che permettono di differenziare i rifiuti elettrici ed elettronici, a quelli per la raccolta delle capsule di caffè che permettono di separare la parte in plastica, quella in alluminio e la frazione organica.

Potrebbe interessarti anche:

You must be logged in to post a comment Login