UA-72767483-1

Sesso orale più fumo favoriscono il cancro orofaringeo

Filed under In evidenza, Lifestyle, Salute

Il fumo e il sesso orale possono essere un abbinamento mortale in un uomo, poiché favoriscono lo sviluppo del cancro alla testa e al collo.

Lo ha trovato un nuovo studio, il quale ha rilevato che il fattore chiave è la trasmissione dei ceppi orali del papillomavirus umano (HPV) legato al cancro, attraverso il sesso orale.

Infatti, dal nuovo studio, pubblicato negli Annals of Oncology è emerso che gli uomini che fumano e hanno cinque o più partner, con cui fare sesso orale, hanno un rischio più elevato di sviluppare il cancro orofaringeo.

Amber D’Souza, della Johns Hopkins Bloomberg School of Public Healt a Baltimora, e il suo team hanno esaminato i dati di più di 13.000 persone, di età compresa tra i 20 e i 69 anni.

Hanno scoperto che gli uomini e le donne che avevano avuto uno o nessun partner con cui fare sesso orale avevano la più bassa prevalenza di cancro,causato dall’HPV orale.

Tuttavia, i tassi di infezione da HPV aumentavano nei fumatori, anche quando gli uomini e le donne avevano due o più partner di sesso orale.

Il rischio aumentava molto, giungendo fino al 7 per cento, tra gli uomini che fumavano e avevano da due a quattro partner sessuali.

Arrivava a quasi il 7,5 per cento tra gli uomini che non avevano fumato ma avevano avuto cinque o più partner di sesso orale.

E il rischio maggiore (quasi il 15%) c’era tra gli uomini che fumavano e che avevano anche cinque o più partner di sesso orale.

Esistono oltre 100 tipi di HPV, ma solo alcuni causano il cancro, incluso il cancro della cervice, ha detto  D’Souza.

La maggior parte delle persone che contraggono l’HPV orale si liberano naturalmente di esso in circa nove mesi, ma ci sono gruppi di persone che ricevono l’infezione e la mantengono per 20 o 30 anni. Quelle sono le persone che finiscono per avere il cancro orofaringeo o il cancro cervicale.

 

Potrebbe interessarti anche:

You must be logged in to post a comment Login