UA-72767483-1

Scoperte causa e cura della dislessia

Filed under In evidenza, Lifestyle, Salute

Due ricercatori francesi hanno detto di aver trovato una causa fisiologica e apparentemente trattabile per la dislessia.

La ragione per cui molte persone soffrono di dislessia sarebbe nascosta nelle piccole cellule dei recettori della luce dell’occhio umano, dice lo studio, i cui risultati sono stati pubblicati nella rivista ‘Proceedings of the Royal Society B’.

Nelle persone non dislessiche, le cellule sono disposte in modo asimmetrico, permettendo ai segnali provenienti da un occhio di essere sovrascritti dall’altro per creare una singola immagine nel cervello.

Nelle persone con disabilità di lettura, invece, le cellule sono disposte in modo corrispondente, in entrambi gli occhi, cosa che può confondere il cervello producendo immagini a “specchio”.

Guy Ropars, uno degli autori dello studio e professore dell’Università di Rennes, ha detto che la diagnosi della dislessia è “relativamente semplice”, così come la cura.

Un ritardo di circa 10 millesimi di secondo tra l’immagine primaria e l’immagine speculare negli emisferi opposti del cervello, ha permesso agli autori dello studio, infatti, di sviluppare un metodo per cancellare l’immagine speculare che confondeva le persone dislessiche, utilizzando una lampada a LED.

Tutti gli esseri umani hanno un occhio dominante. Avendo due occhi, che registrano versioni leggermente diverse della stessa immagine, il cervello deve selezionare una delle due, creando una “non-simmetria”.

L’occhio dominante ha più connessioni neurali col cervello di quello più debole.

I segnali di immagine vengono catturati con aste e coni nell’occhio. I coni sono responsabili del colore.

La maggioranza dei coni, dei colori primari, si trovano in un piccolo punto al centro della cornea dell’occhio noto come fovea. Ma c’è un piccolo foro di circa 0,1-0,15 millimetri di diametro, senza coni blu.

Nel nuovo studio, gli autori hanno trovato una grande differenza nella disposizione dei coni tra gli occhi delle persone dislessiche e quelle non dislessiche.

Nelle persone NON dislessiche, il punto senza cono blu in un occhio, quello dominante, è rotondo e nell’altro occhio ha una forma irregolare.

Nelle persone dislessiche, invece, entrambi gli occhi hanno lo stesso punto rotondo: questo vuol dire che i dislessici NON hanno un occhio dominante.

La mancanza di asimmetria potrebbe essere la base biologica e anatomica della dislessia.

Ora sono necessari ulteriori test per confermare che l’uso di  una lampada a LED sia utile per cancellare una delle due immagini che si formano nei dislessici.

Potrebbe interessarti anche:

You must be logged in to post a comment Login