L’esercizio fisico cambia l’azione dei geni responsabili dell’obesità

Filed under Lifestyle

L’esercizio fisico non solo permette di bruciare calorie, ma cambia l’azione dei geni coinvolti nell’accumulo di adipe, secondo alcuni ricercatori svedesi.

spinningSei mesi di regolare esercizio fisico, come il ciclismo o l’aerobica, nei partecipanti a uno studio hanno cambiato l’azione dei geni coinvolti nell’accumulo di grasso e nello sviluppo dell’obesità, riducendo l’attività dei geni coinvolti nella conservazione dello zucchero.

I ricercatori hanno lavorato su 31 persone sane in leggero sovrappeso, di circa 35 anni, sottoponendoli a tre ore di esercizio fisico settimanali per sei mesi.

Nessuno aveva fatto attività fisica regolare prima dello studio.

I partecipanti sono stati invitati a fare un’ora alla settimana di spinning, su una cyclette, e due ore di aerobica.

E’ emerso che anche quelli che non erano riusciti a partecipare a tutti gli allenamenti settimanali, avevano riportato modifiche all’azione del loro DNA.

Anche se i geni sono ereditati dai genitori e non si modificano nella vita, solo alcuni geni sono attivi.

I geni possono essere accesi o spenti mediante un processo noto come metilazione.

I ricercatori hanno trovato che l’esercizio fisico aveva acceso o spento nei partecipanti allo studio più di 7.000 geni.

La ricerca, pubblicata sulla rivista PLOS Genetics, è stata fatta da Charlotte Ling della Lund University Diabetes Center, in Svezia, e dal suo team.

La Ling ha detto: “il nostro studio mostra che gli effetti positivi dell’esercizio, cambiano i geni che influiscono sull’accumulo di grasso nel corpo”.

L’esercizio fisico, nei volontari, aveva anche ridotto la quantità di acidi grassi liberi nel sangue, associati al diabete di tipo 2.

Potrebbe interessarti anche:

Print Friendly

You must be logged in to post a comment Login