UA-72767483-1

Dormire in aereo può provocare sordità

Filed under In evidenza, Lifestyle, Salute

Molti passeggeri che viaggiano in aereo si trovavano a dover affrontare un fenomeno spiacevole come la pressione alle orecchie, mentre sono in volo. Questo più spesso avviene durante il decollo, l’atterraggio o in altre situazioni di rapido cambiamento di altitudine, quando la pressione esterna non coincide con la pressione che è all’interno dell’orecchio.

Una persona sana si libera di una simile condizione semplicemente sbadigliando o deglutendo. Poi le trombe di Eustacchio, un sottile canale che collega la cavità dell’orecchio medio con la faringe, permette di livellare la pressione, così la sensazione dolorosa passa.

Tuttavia, se una persona si addormenta, allora può non sbadigliare o deglutire, all’occorrenza e la membrana timpanica rimane sotto pressione per lungo tempo, pertanto il tubo uditivo è bloccato.

A volte ciò è senza conseguenze, ma, altre volte nell’orecchio medio si forma un fluido, in cui l’infezione si sviluppa rapidamente. Di conseguenza, la persona perde l’acutezza dell’udito.

Barotraumi simili possono verificarsi nei subacquei quando si tuffano in profondità e persino durante l’equitazione sulle tratte ad alta velocità.

Per evitare il mal di orecchie, quando si vola si può masticare un Chew Gum o succhiare delle caramelle dure. Se si continua a sperimentare il dolore alle orecchie, dopo l’atterraggio, uno spray decongestionante può aiutare.

You must be logged in to post a comment Login