UA-72767483-1

Danzare aiuta a rimanere giovani, migliorando l’equilibrio

Filed under In evidenza, Lifestyle, Salute

Ballare regolarmente, come qualsiasi altra forma di attività fisica. può aiutare a invertire i segni dell’invecchiamento nel cervello e a ritardare la comparsa di malattie legate all’età, come Alzheimer.

Secondo un nuovo studio pubblicato sulla rivista ‘Frontiers in Human Neuroscience’, la danza, oltre ad essere efficace come esercizio fisico, aiuta anche a migliorare l’equilibrio e le informazioni sensomotorie, visive e vestibolari.

Questo equilibrio svolge un ruolo cruciale nella quotidianità. Se l’equilibrio non c’è, spesso esiste un importante fattore di rischio sanitario, con conseguenze sia sul cervello che anche sulla durata della vita.

Per lo studio, il team di ricerca ha reclutato dei volontari anziani, con un’età media di 68 anni, che hanno poi ricevuto un corso settimanale di diciotto mesi di apprendimento di danza o di formazione alla resistenza e flessibilità.

Mentre il gruppo con il tradizionale programma di allenamento fitness ha eseguito esercizi ripetuti, il gruppo di ballo ha appreso diversi generi di danza.

Entrambi i gruppi hanno mostrato un aumento dell’ippocampo, regione del cervello che è soggetta a un declino legato all’età, ma la danza ha portato ad una maggiore evoluzione comportamentale evidente in termini di miglioramento dell’equilibrio.

“L’esercizio fisico ha l’effetto benefico di rallentare o addirittura contrastare il declino della capacità mentale e fisica legato all’età”, ha detto il dottor Kathrin Rehfeld, autore principale dello studio, fatto nel German center for Neurodegenerative Diseases.

“In questo studio abbiamo trovato che i due diversi tipi di esercizi fisici (danza e resistenza) aumentano entrambi l’area del cervello che diminuisce con l’età. Ma, è solo ballando, che notevoli sono  cambiamenti comportamentali in termini di miglioramento dell’equilibrio”, ha spiegato l’esperto.

 

You must be logged in to post a comment Login