UA-72767483-1

Symbola / Maria Chiara Carrozza: questa volta l’Italia ha un piano!

Filed under Cultura e Società

TREIA (Macerata) – Il ministro dell’Istruzione Maria Chiara Carrozza ha chiuso ieri a Treia la prima giornata del Seminario Estivo 2013 organizzato da Symbola, la Fondazione per le qualità italiane.

carrozzaLa Ministro, attesa per ieri mattina, in realtà, per impegni di natura politica, era riuscita a giungere a Treia solo in serata, ed a intervenire solo nel tardo pomeriggio al seminario, a cui hanno partecipato nella giornata di ieri, Maurizio Lupi, Giovanna Melandri e imprenditori quali Maurizio Di Robilant, che ha appassionato il pubblico presente con un intervento appassionato e ricco di spunti.

La scuola tiene unito questo Paese, ha detto il ministro Carrozza, quando è giunto il suo turno di parlare, sottolineando che non è cosa da niente aver studiato sugli stessi libri e avere le stesse radici culturali.

Dopo aver osservato che gli insegnanti sono una forza, sebbene malpagati e accusati di non fare niente, il Ministro dell’Istruzione ha evidenziato che lo studio del passato deve servire per capire il presente.

La Carrozza ha poi detto che bisogna abbattere gli steccati tra cultura e scuola, perché non esiste cultura senza scuola e ha assicurato fattiva collaborazione tra il ministero dell’Istruzione e quello della Cultura, che in Italia sono separati.

Sulla ricerca, la Carrozza ha detto che essa deve saper cogliere le sfide complessive poste dal mondo contemporaneo.

Negli interventi precedenti era stato chiesto che cosa facessero le scuole in vista dell’Expo 2015. La scuola, ha risposto Maria Chiara Carrozza, si sta preparando con il tema del viaggio. In fondo l’Expo non è che un viaggio.

Sempre relativamente all’Expo 2015, la Carrozza ha detto che ci sono vari progetti, tra cui uno dell’università di Bologna, che riguarda il cibo e le biotecnologie, in linea con il tema della manifestazione: “Nutrire il Pianeta. Energia per la vita”.

“Questa volta l’Italia ha un piano”, ha concluso Maria Chiara Carrozza, chiudendo l’incontro.

You must be logged in to post a comment Login